Olivia Longo: Architettura Progetto Paesaggio

News

Questa pagina riporta le news e gli articoli.

Paesaggi di confine / Boundary Landscapes

posted 25 Apr 2018, 04:35 by Olivia Longo


Il convegno vuole offrire un’occasione di incontro internazionale nel quale condividere casi studio, percorsi di ricerca e iniziative istituzionali su temi di architettura, città e paesaggio legati al concetto di ‘confine’ quale luogo di separazione tra situazioni diverse, dove risiedono aspetti complessi e contraddittori dettati da varie condizioni fisiche, normative, funzionali, ecc.
Nell’idea di ‘confine’ come luogo di incontro, positivo o negativo, lo spazio può essere concepito in termini inclusivi e pluridentitari, trasformandosi in un interessante catalizzatore di nuove forme di immaginazione del paesaggio, per generare luoghi innovativi capaci di comprendere l’idea di una architettura “debole e diffusa” (Branzi 2006), dove il concetto di debolezza indica un atto creativo fondato sulla modificazione e sulla conoscenza di processi naturali e reversibili.
Il convegno vuole raccogliere esperienze derivate sia da sviluppi teorici che applicativi di forme sperimentali di progettazione inclusiva, dove processi di trasformazione dei luoghi possono generare sistemi architettonici aperti, con funzione di filtro flessibile, in grado di adattarsi alle logiche della collaborazione e condivisione di beni materiali e immateriali.
Il convegno si svolgerà in due giorni consecutivi e sarà costituito da 5 sessioni parallele. La selezione dei paper avverrà tramite il sistema di 
double blind review.

Offering the opportunity for international exchange, this conference aims to share research paths, case studies and institutional initiatives about architectural, city and landscape issues relating to the concept of 'boundary' as a place of separation between different situations, where complex and contradictory aspects are determined by various physical, normative, functional conditions, and so forth. The idea of ​​'boundary' as a meeting place, positive or negative, as a space which can be conceived in its inclusive and plural identity terms, turns into an interesting catalyst for creating new forms of landscape imagination, to generate innovative places able to understand the idea of a 'weak and widespread' architecture (Branzi 2006), where the concept of weakness indicates a creative act based on the modification and knowledge of natural and reversible processes. In addition, the conference aims to collect experiences derived from both theoretical and applicative developments of inclusive design, where the transformation processes of places can generate open architectural systems, with a flexible filter-function, able to adapt to the logic of collaboration and sharing of material and intangible goods.
The conference will take place over two consecutive days and will consist of 5 parallel sessions. Papers will be selected on the basis of a double-blind peer review system.

Summer School "The GardaFronts: hypotheses and projects"

posted 20 May 2016, 05:45 by Olivia Longo

Summer School "The GardaFronts: hypotheses and projects"

Premesse

La Summer School è un corso di perfezionamento e di aggiornamento pertanto deve offrire l’opportunità di compiere esperienze professionalizzanti ad alto valore qualificante anche sul piano scientifico e della ricerca empirica sui temi affrontati.

Il tema del Waterfront sul lago di Garda costituisce un pretesto virtuoso per comprendere la complessità che caratterizza i territori contemporanei, sia da un punto di vista paesaggistico che da quello urbano e, in particolare, delle modalità di occupazione del suolo.

Quali sono allora le possibili letture dei contesti? Quali le proposte di qualificazione? E, ancora, quali possono essere le modalità di intervento sia sul costruito preesistente che attraverso nuove ipotesi architettoniche?

Premises

This Summer School is an advanced and refresher course and, consequently, it aims at providing the opportunity to achieve vocational experiences at a professional level, including the scientific knowledge and the empirical research on the relevant themes.

The Waterfront of the Garda Lake is a virtuous opportunity to understand the complexity that characterizes the contemporary territories, both from a landscape and from a urban point of view, and, in particular, the occupation mode of the land.

What are the possible interpretations of contexts? What the requalification proposals? And, again, what may be the means of intervention on both the existing built environment and through new architectural assumptions?

Un parco sensoriale per l’ex polveriera di Mompiano

posted 27 Oct 2015, 03:14 by Olivia Longo   [ updated 20 May 2016, 05:47 ]

Convegno per la presentazione del laboratorio didattico che si occupa di valorizzare l’ex polveriera di Mompiano tenuto alla facoltà di Ingegneria dell’Università degli Studi di Brescia, in via Branze n° 38, aula TC nella giornata di mercoledì 18 marzo 2015

Interverranno:

10:30-11:30
Ivana Passamani: Vietato non toccare: spunti per un percorso multisensoriale
11:30-12:00
Gianluigi Fondra (Assessore all’ambiente del Comune di Brescia): Introduzione del tema
12:00-12:30
Giampiero Ribolla (Settore urbanistica, Comune di Brescia): L’inserimento dell’area nel PGT: aspetti di tutela, vincoli e previsioni
12:30-13:00
Alberto Pedrazzani (Parco della Colline, Comune di Brescia): Il Comune di Brescia e il Parco della Colline. Le manifestazioni di interesse per l’utilizzo dell’area
13:00-13:30
Marcello Pelizzari (Associazione Gnari de Mompià): L’associazionismo locale e la proposta di sostenibilità ambientale ed economica dell’area
14:30-15:30
Olivia Longo: Sintesi dei temi trattati per il progetto del parco

Assegni di ricerca

posted 28 Jul 2011, 01:11 by Utente Sites admin   [ updated 20 May 2016, 05:47 by Olivia Longo ]

Titolo: Nuove tecniche architettoniche di riqualificazione sostenibile dell'edilizia sovvenzionata. Analisi e progetti su casi studio emblematici.   

Molti sono i complessi di edilizia sovvenzionata in Italia in condizioni di degrado fisico e/o sociale. Il quadro degli interventi attuati finora restituisce un panorama eterogeneo di strategie disparate, comprendenti demolizioni, interventi sullo spazio pubblico, sulla morfologia degli edifici con esiti modesti sul piano dell'integrazione urbana. Al contrario, in Europa, sono state adottate pratiche di remodelage (R. Castro) e di riqualificazione. Dagli anni '90 a oggi, si sono moltiplicati interventi di riabilitazione dei quartieri di edilizia sociale che hanno reso il remodelage una strategia premiante.

Durata: 12 mesi, da 1/11/2012 a 31/10/2013.

1-4 of 4